So what now?

"Quando soffri, tutto sembra oscurarsi; ti senti solo, vuoto, come invisibile per chi ti circonda. Neanche il dolore fisico fa male, e a volte sogni in segreto di morire. Ora sta a noi la scelta: lasciarsi annegare nel dolore oppure uscire lì fuori e prenderci tutto quello che c'hanno tolto."

17, Italy, belieber/selenator, self-harming.

assenze-mai-colmate:

xx

“Ma a parte qualche raro sfogo violento, e che non dormo da due notti fa, deciderò quando verrà il mio momento, se andare via o stare qua.”

“Non é niente. É solo che, fra le sue braccia, ci vorrei restare tipo tutta la vita.”

“Il suo sguardo è quello di chi ha visto troppo.”

—   Mezzosangue (via ilragazzoconlecuffiette)

(via demoni-fra-le-ossa)

inchiostrosullacartaesullapelle:

nuocere:

ma prima o poi ci si ritrova, vero?

-

ho-finito-anche-le-lacrime:

-

“Sono gelosa perchè nessuno deve averti oltre a me e magari sarò anche un po’ egoista, ma nella mia testa tu mi appartieni già da un pezzo.”

sogniirrealizzabili:

sefossiancoraquiconme:

macignosulcuore:

Jacques Prevert.

E se n’è andato.E ho pianto.

E io mi son presa la testa fra le manie ho pianto.

sogniirrealizzabili:

sefossiancoraquiconme:

macignosulcuore:

Jacques Prevert.

E se n’è andato.
E ho pianto.

E io mi son presa
la testa fra le mani
e ho pianto.

(via nellatestafalchi)

assenze-mai-colmate:

xx